Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
13 gennaio 2015 2 13 /01 /gennaio /2015 16:03
fed
fed

​La parte " romana" la tratterò separatamente

Siamo Arrivati ​​al 1.140 quando da Cassio ha inizio la dinastia Simonetti (famiglia di origine cingolana Proveniente da Jesi, diffusa in molti Altri Luoghi italiani) Importanti Sono i discenti di tale nobile famiglia. A Bologna il 15-6-1912, Marianna Ghislieri Fava Simonetti, figlia del conte Alessandro Fava Ghislieri e di donna Isotta Simonetti dei Principi di Musone sposò don Antonio Hercolani. Fu grazie a questo matrimonio che Antonio Hercolani chiese il permesso di aggiungere al proprio cognome anche quello dei Fava Simonetti, permesso che ottenne con RD del 29 agosto1921 Da questo matrimonio nacque il figlio Filippo Rinaldo1913-2002) il quale ebbe poi discendenza. I Simonetti Furono patrizi di Ancona, Rieti, Macerata, Roma, Cingoli. conta Uomini d'arme, Patrioti, Governatori, Vicari, Senatori, podestà, monaci, ecc .. Del Periodo rinascimentale da ricordare Annibale, ministro di Pio IX e Rinaldo, carbonaro combattente per l'Unità d'Italia divenuto in seguito senatore del Regno . Il Personaggio Più vicino a noi per opere meritorie fatte E' la principessa Isotta, famoso fù il suo provvedimento preso nel 1901 a favore dei suoi mezzadri che concedeva loro agevolazioni a quel tempo inimmaginabili. Fu Una benefattrice dell'orfanotrofio maschile osimano, La Banda Cittadina e a lei intitolata.Nel 1.193 le spoglie di S. Vittore furono trasportate da Castelfidardo ad Osimo per evitare che cadessero nelle mani del Vescovo Gentile. E 'quasi certo che le spoglie provenienti da Umana, dove sbarcarono arrivate dall'Oriente, furono prima in Un luogo nominato S. Vittore e poi a S. Stefano, poi ad Osimo. Il santo è protettore di ambe le città. Osimo non le restitui subito in Quanto Castelfidardo si rifiutava di dargli obbedienza. Nel 1.196 Castelfidardo è assoggettata ad Osimo .... "Anno Domini millesimo centesimo nonagesimo sexsto mense Januarii, indictione XIIII, AUXIMI Civitate. In nomine Patriis et filii et Spiritus Snctis. Amen ... noi consoli e popolo di Castel Giccardo promettiamo e affermiamo con giuiramento Che faremo osservare fedeltà alla chiesa di S. Leopardo a Osimo e al signore .. e ai suoi successori ....
S. Vittore fu martirizzato a Damasco o presso Alessandria d'Egitto sotto Marco Aurelio. Si narra che prima gli Furono amputare le dita e poi scorticato vivo. Altre fonti dicono che sarebbe stato ucciso da Antonino Pio (imperatore romano dal 138 al 161) Nel 1.198 Osimo si allea con Ancona, Macerata, Recanati, Montelupone e per cacciare Marcoaldo d'Aweiller che era un seguace di Enrico VI figlio del Barbarossa . Nel 1200 la vittoria arrise agli Osimani e ai di suoi alleati. Marcoaldo si impadrì di Palermo e si proclamò tutore di Federico II ° Nel frattempo era stato scomunicato dal papa Celestino II ° Siamo giunti al 1197 e Enrico VI di Svevia conquista l'eredità siciliana, e Il periodo delle lotte tra l'impero e la chiesa , Tra l'impero e i Comuni. Papa Innocenzo III ° auspica il dominio assoluto del papato e alla supremazia sui singoli Stati Europei, molti sovrani si dichiararono vasalli del papa (Portogallo, Castiglia, Polonia e anche l' inghilterra con Giovanni senzaterra 1213) La supremazia di Roma si estende Sulle città dell 'Umbria e delle Marche e quindi Osimo torna sotto l'egemonia papale ...

Condividi post

Repost 0
Published by franco focante - in notizie